Biography

 

Antonella Colaianni inizia la sua esperienza musicale come flautista all’età di 10 anni.

Nel 2003 diviene allieva del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce dove si diploma col massimo dei voti e la lode.

Nel 2010 vince la 64ma edizione del Concorso Internazionale per la Comunità Europea “A.Belli” di Spoleto e il premio speciale “Livia Dionisi”, qui per il Teatro Lirico Sperimentale debutta come protagonista nella Carmen di George Bizet.

Ha interpretato il ruolo di Pippo nella Gazza ladra di Rossini al Teatro Petruzzelli di Bari con la regia di Damiano Michieletto e la direzione di George Petrou, Maddalena nel Rigoletto al Teatro Verdi di Trieste diretta da Fabrizio Maria Carminati e Jean-Luis Grinda. Recentemente protagonista di una tournée col Teatro Comunale di Bologna in Messico, al Festival Cervantino di Guanajuato, si prepara al debutto nella Cenerentola di Rossini nel ruolo della protagonista, nel Die Fledermaus come Prinz Orlofsky per il Teatro Petruzzelli di Bari.

Il 2018 la vedrà impegnata nella Luisa Miller di Verdi all’Opera di Montecarlo, nel Dido and Aeneas di Purcell al Teatro Petruzzelli di Bari  e sarà ancora una volta Isabella nell’Italiana in Algeri di Rossini al Teatro Verdi di Pisa, ruolo che ha interpretato più volte (Teatro Bellini di Catania, Teatro dell’opera giocosa di Savona). È stata Suzuki nella Madama Butterfly (Teatro Comunale di Bologna, Teatro Bellini di Catania, Festival di Kyoto, Teatro Politeama Greco di Lecce), Orfeo nell’Orfeo ed Euridice di Glück (Teatro Politeama Greco di Lecce), Frugola, Zita e Zia Principessa nel Trittico di Puccini (Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro Vittorio Emanuele di Messina, Seoul Arts Center di Seoul, Corea), protagonista nello Zanetto di Mascagni (Teatro Politeama Greco di Lecce), Mercedes nella Carmen al Teatro Comunale di Bologna e al Teatro Petruzzelli di Bari.

Ha lavorato con direttori come Lorin Maazel, Daniel Oren, Fabrizio Maria Carminati, Renato Palumbo, Antonino Fogliani, Corrado Rovaris, Paolo Olmi, Josè Miguel Peréz-Sierra, Maurizio Zanini, Christoph Gedshold, Frédéric Chaslin.

 

Antonella Colaianni started her musical experience as flautist at 10 years old.
From 2003 she started her vocal experience and studies at Conservatory “Tito Schipa” of Lecce, where she graduated with highest honors. In 2010 She won the 64th edition of the International Contest “A.Belli” in Spoleto (Italy) where She had her debut in Carmen by George Bizet. She has interpreted the role of Pippo in La Gazza Ladra by Rossini at Teatro Petruzzelli in Bari with the stage direction of Damiano Michieletto and George Petrou, She has been also Maddalena in the Rigoletto at Teatro Verdi in Trieste conducted by Fabrizio Maria Carminati and Jean-Luis Grinda. Recently was protagonist of a tournée with Teatro Comunale di Bologna at XLIV Festival Cervantino in Guanajuato, Mexico. Now she’s going to debut in the Rossini Cenerentola in the role of Angelina and in the Die Fledermaus how Prinz Orlofsky. Next year she will be committed in the Verdi Luisa Miller at Montecarlo Opera, will be sing in Didone and Aeneas by Purcell at Teatro Petruzzelli in Bari and at Giuseppe Verdi Theater in Pisa as Isabella in the Italiana in Algeri by Rossini. She has interpreted more times the role of Isabella in Italiana in Algeri by Rossini (Teatro Bellini di Catania, Teatro Chiabrera di Savona), Suzuky in the Madame Butterfly (Teatro Comunale di Bologna, Teatro Bellini di Catania, Kyoto Opera Festival, Teatro Politeama Greco di Lecce), Orfeo in Orfeo and Euridice by Glück (Teatro Politeama Greco di Lecce), Frugola, Zita and Zia Principessa in Il Trittico by Puccini (Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro Vittorio Emanuele di Messina, Seoul Arts Center in Seoul, Korea), Zanetto by Mascagni’s Zametto (Teatro Politeama Greco di Lecce), Carmen in the role of the protagonist.
She has been Mercedes too in the Carmen of Bizet at Teatro Comunale di Bologna and at Teatro Petruzzelli di Bari. She has worked with directors as Lorin Maazel, Daniel Oren, Fabrizio Maria Carminati, Renato Palumbo, Antonino Fogliani, Corrado Rovaris, Paolo Olmi, José Miguel Perez-Sierra, Maurizio Zanini, Christoph Gedshold, Frédéric Chaslin.>